Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Roma, città delle acque

4 Febbraio 2017 @ 15:30 - 18:00

Roma è, nell’immaginario dell’uomo antico, così come dell’uomo contemporaneo, la città delle acque.
Inizialmente le acque erano quelle del Tevere e dei suoi numerosi affluenti che avevano scavato le profonde valli tra i colli e le diverse sorgenti presiedute dalle ninfe, divinità arcaiche importantissime nella religione romana. Intorno a queste realtà nacque la città di Roma. Ma quando la sua popolazione crebbe, divenne maggiore il bisogno di acqua e allora censori, pretori, consoli, per volere di imperatori, si diedero alla costruzione di imponenti opere architettoniche che avevano l’unico scopo di captare le acque e condurle alla città di Roma dalla valle dell’Aniene e dal vicino altopiano, dai Colli Albani, ma anche dal lago di Martignano e da quello di Bracciano. L’acqua assunse, forse per la prima volta nella storia, il ruolo di immagine del potere: costruire un acquedotto voleva in fondo dire consentire la vita ai cittadini, mettendo a disposizione un bene così prezioso attraverso fontane pubbliche, terme, piscine e fontane decorative, e di poter domare i numerosi incendi che scoppiavano disastrosi in città, ma anche offrire spettacoli particolari come le naumachie.
Un’immagine così forte del potere che ai Barbari calati a Roma bastò il gesto di interrompere gli acquedotti per determinare la fine di un impero, ma anche la relativa immagine di invincibilità che lo aveva fino a quel momento caratterizzato.
A poca distanza dalla Fontana di Trevi, ancora oggi alimentata dalle acque dell’acquedotto Vergine, l’unico acquedotto che non venne completamente interrotto dall’azione dei Barbari, fra il 1999 e il 2001, durante i lavori di ristrutturazione dell’ex Cinema Trevi sono state portate alla luce delle strutture romane che con il mondo dell’acqua sono connesse e che vanno a costituire il complesso del Vicus Caprarius. Il complesso è costituito dai resti di una domus e dal castellum aquae dell’acquedotto Vergine.
Per saperene di più….

Guida: Leandro Sperduti.
Contributo visita: 10€.

Biglietto d’ingresso: 3€

Prenota la visita

Dal contributo richiesto per partecipare alle nostre visite sono sempre esclusi i costi di eventuali biglietti e auricolari. Le nostre visite sono riservate esclusivamente ai soci dell’Associazione Roma Felix. È sempre possibile tesserarsi o rinnovare l’iscrizione prima dell’inizio della visita, presentandosi con qualche minuto di anticipo.

Dettagli

Data:
4 Febbraio 2017
Ora:
15:30 - 18:00
Categoria Evento:

Luogo

Roma città dell’acqua
Piazza Trevi, nei pressi della chiesa dei Santi Vincenzo e Anastasio
Roma, Italia
+ Google Maps